Committente: Comune di Bagnaria Arsa (capofila di 22 amministrazioni comunali della provincia di Udine* su finanziamento della Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia) *Bagnaria Arsa, Carlino, Castions di Strada, Cervignano del Friuli, Fiumicello, Gonars, Latisana, Muzzana del Turgnano, Palazzolo dello Stella, Palmanova, Pavia di Udine, Pocenia, Porpetto, Pozzuolo del Friuli, Precenicco, Ronchis, Ruda, San Giorgio di Nogaro, Santa Maria la Longa, Teor, Torviscosa e Villa Vicentina

Periodo di esecuzione: Maggio 2012 – Gennaio 2013

Lo schema, sviluppato per conto dei 22 Comuni della Bassa Friulana utilizzando un finanziamento concesso dalla Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia, rappresenta uno sviluppo del lavoro svolto dal Gruppo Tecnico Istruttorio regionale relativamente alla progettazione della nuova linea AV/AC Venezia-Trieste (tratta Ronchis – Ronchi Sud).

Le attività svolte, condotte con la collaborazione dell’arch.Francesco Magro di Udine, hanno incluso:

  • un’ampia rassegna delle questioni progettuali aperte, estese ai tracciati della linea storica Portogruaro-Cervignano-Monfalcone, nonché dell’antenna Cervignano-Udine;
  • un’analisi degli andamenti riscontrati nel trasporto merci e passeggeri regionale, sia stradale che ferroviario;
  • la definizione di una strategia di intervento basata sulla definizione di priorità orientate alla progressiva rimozione dei “colli di bottiglia”;
  • la verifica di soluzioni progettuali di dettaglio, sottoposte all’attenzione di RFI.+
Tavola di diagnosi

Lo studio ha incluso altresì la predisposizione di osservazioni al Progetto Preliminare della nuova linea, sottoposte alla Regione ed al Ministero dell’Ambiente nell’ambito della procedura di Valutazione d’Impatto Ambientale. La contestualizzazione dei singoli elementi ha consentito in questa fase di superare la semplice identificazione delle criticità indotte dalle infrastrutture programmate, sviluppando un quadro propositivo di azioni integrate, volte al miglior dimensionamento ed inserimento locale dell’opera.

Identificazione degli interventi

Particolare attenzione è stata dedicata alla quantificazione dei benefici potenzialmente attribuibili al trasferimento dei traffici dalla strada alla rotaia. La valutazione, condotta dal Laboratorio di Politica dei Trasporti (TRASPOL) del Politecnico di Milano, ha consentito di identificare una soglia massima di spesa giustificabile sotto il profilo socio-economico.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.