Committente:

In collaborazione con SBG Architetti

Periodo di esecuzione: Dicembre 2018

L’incarico, sviluppato in RTP con SBGarchitetti e OPENFABRIC, ha avuto per oggetto la progettazione definitiva e la progettazione esecutiva del Lotto 1 degli interventi per la riqualificazione urbana del centro di Desio. 

Studio di fattibilità

L’unicità e specificità dell’asse commerciale di via Garibaldi / Corso Italia viene pienamente riconfermata proponendo una riqualificazione delle pavimentazioni con l’intento di segnare in modo forte: 1) la continuità dello spazio parterre in senso trasversale evitando di evidenziare le corsie longitudinali; 2) il grande segno longitudinale dato da una nuova canalina luminosa con funzione di elemento di continuità oltre che di carattere funzionale (delimitazione della sosta e raccolta acque meteoriche); 3) la specificità delle cosiddette “porte” ovvero tre luoghi identificati con i lotti G4, G8 e I2 corrispondenti ai tre lotti “ad elevata priorità” per l’amministrazione comunale in grado di caratterizzare l’inizio verso nord e verso sud dell’asse commerciale nei punti notevoli di incrocio con il reticolo del centro storico.

Progetto esecutivo

Il sistema lineare di Via Garibaldi recepisce le indicazioni delle linee guida. Viene proposto un parterre continuo di porfido in grado di garantire unitarietà tipologica all’intero asse. Vengono così disposte diverse orditure e tagli di questo materiale in grado di dare una scansione percettiva trasversale al grande asse longitudinale. Per gli esercizi commerciali, il progetto consente la predisposizione di dehors che potranno diventare oggetto di futuri concorsi di progettazione, “coinvolgendo il settore manifatturiero presente su territorio” come proposto dalle Linee Guida.

Stratigrafie materiali

Gli spazi per la sosta dei veicoli sono integrati nel disegno della pavimentazione, in modo da sostituire o limitare l’uso della segnaletica orizzontale e verticale; nelle zone destinate alla sosta, a delimitazione degli accessi carrabili, si potranno disporre coppie di rastrelliere portabiciclette disposte a 45 gradi seguendo l’esempio già messo in pratica dal comune di Torino. Come indicato dalle Linee Guida lungo l’asse via Garibaldi / C.so Italia si attua un ripensamento delle pavimentazioni e della regolazione della sosta, nonché la messa in campo di tecniche di traffic calming per mettere in valore le risorse già presenti nel centro storico e dare luogo a un centro commerciale naturale”.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.